FIAB ha aderito a M’iilumino di meno che si terrà  venerdì 11 marzo proprio per la valenza che anche gesti simbolici come questo possano essere di grande importanza per una politica di risparmio energetico e per adottare stili di vita sostenibili, come ad esempio la mobilità attivadi chi si muove in bicicletta.

L’edizione di M’iilumino di meno, evento della trasmissione “Caterpillar” di Rai Radio 2, si caratterizza quest’anno per l’esplicito riferimento alla bici, sia nel messaggio scritto: “Pedalare, Rinverdire, Migliorare!” che nell’immagine, un disegno di una bici realizzata con fiori e foglie.Quando si parla di pedalare… FIAB non si tira indietro !

L’azione più semplice, rapida e razionale è ridurre in modo deciso gli sprechi energetici, a cominciare dalla mobilità urbana. Oggi la gran parte degli spostamenti avviene con l’auto privata anche per tragitti brevissimi, inferiori ai tre chilometri. La nuova crisi energetica, ormai alle porte, necessita di scelte strutturali, la crisi come occasione per cambiare radicalmente il modello di mobilità quotidiana, puntando sulla bicicletta.

In occasione di M’illumino di meno invitiamo a promuovere l’intermodalità sostenibile, utilizzando treno+bici e bus+bici, realizzando percorsi che dalla stazione ferroviaria, dalla fermata del bus, portano in centro città. All’arrivo, spegnimento simbolico della pubblica illuminazione, di un palazzo o un monumento e accendendo i fanali delle nostre biciclette. “M’illumino di meno perché sono un Ciclista Illuminato