Un anno difficile quello che ci stiamo lasciando alle spalle. abbiamo perso una parte della nostra vita e amici carissimi ma, come spesso accade, sono nate opportunità che inseguivamo da tempo. L’emergenza sanitaria ha imposto nuove regole e negli spostamenti delle persone la bicicletta ha assunto un ruolo primario, come da tempo avremmo voluto.

Grazie al bonus si stima che siano state vendute oltre 600.000 biciclette mettendo in crisi aziende e venditori nell’estate e le richieste non si sono fermate nemmeno nel periodo invernale.

Il Decreto Rilancio di luglio e l’approvazione di alcuni articoli del Codice della Strada (finalmente, ci vien da dire!) hanno permesso di finanziare ciclabili e dettare nuove regole che permettono alle amministrazioni di rendere ciclabili molte strade urbane con maggior facilità.

Il rammarico di aver pedalato poco, è stato compensato dalla soddisfazione di aver prodotto, con grande impegno, un quantità enorme di documentazioni da condividere con l’amministrazione e utili a pianificare il futuro per migliorare sempre più lo stato delle ciclabili cittadine.

Teniamoci attivi, confidando in una nuova primavera con le strade sempre più “olandesi”

Un anno difficile quello che ci stiamo lasciando alle spalle. abbiamo perso una parte della nostra vita e amici carissimi ma, come spesso accade, sono nate opportunità che inseguivamo da tempo. L’emergenza sanitaria ha imposto nuove regole e negli spostamenti delle persone la bicicletta ha assunto un ruolo primario, come da tempo avremmo voluto.
Grazie al bonus si stima che siano state vendute oltre 600.000 biciclette mettendo in crisi aziende e venditori nell’estate e le richieste non si sono fermate nemmeno nel periodo invernale.
Il Decreto Rilancio di luglio e l’approvazione di alcuni articoli del Codice della Strada (finalmente, ci vien da dire!) hanno permesso di finanziare ciclabili e dettare nuove regole che permettono alle amministrazioni di rendere ciclabili molte strade urbane con maggior facilità.
Il rammarico di aver pedalato poco, è stato compensato dalla soddisfazione di aver prodotto, con grande impegno, un quantità enorme di documentazioni da condividere con l’amministrazione e utili a pianificare il futuro per migliorare sempre più lo stato delle ciclabili cittadine.
Teniamoci attivi, confidando in una nuova primavera con le strade sempre più “olandesi”
A tutti, i migliori auguri di un lieto Natale e un 2021 più pedaloso.