Arte a pedali

Il comune, i cittadini e una buona fetta del mondo associativo insieme per ripartire con una serie di eventi nei quartieri che diano occasione di incontro, discussione e dibattito sulla mobilità sostenibile. A Cremona, una delle città più colpite in Italia dall’emergenza coronavirus, mercoledì 2 settembre prende il via Arte a pedali, un ciclo di incontri a tematica bike friendly con proiezioni di film, spettacoli per bambini e molto altro. Patrocinato dal Comune, l’iniziativa è sostenuta anche dalla associazione locale della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta.

In Arte a pedali è coinvolta anche La Gare des Gars, la ciclofficina sociale inaugurata quasi due anni fa in città e che si occupa anche di giovani con progetti educativi contro l’abbandono scolastico.
Sono quattro le serate complessive:
mercoledì 2 settembre alle 21:15 con Cycling my path, uno spettacolo di danza;
venerdì 4 – alle 21:15, nel quartiere Borgo Loreto – saranno proiettati i cortometraggi “Mi chiamo Petya” e “Compatible”;
sabato 5 verranno poi replicati nel vicino quartiere Zaist, alla stessa ora. Entrambe le serate saranno arricchite da “Alimentazione a pedali”;
domenica 6 – ore 18:30, al quartiere Cambonino – sarà il turno di “Essere babau non è poi così male”, lo spettacolo di burattini e pupazzi a cura della Compagnia dei Piccoli e de Il Laboratorio.

Arte a pedali