Tombe morte e Santuario di Ariadello


QUANDO: 15/08/2018
DOVE: Ariadelloi
GPS: Long. 9.856046099999958 - Lat. 45.2935604
REFERENTE: Donatella 3381800465
RITROVO: ore 8.30 davanti alla stazione ferroviaria

PARTENZA: 08:45
RITORNO: 19:15
DIFFICOLTA': Facile
PERCORSO: Km.66 circa
MEZZO DI TRASPORTO: Bici



Continua la tradizionale “gnoccata” di ferragosto al Santuario di Ariadello. Una giornata in allegra compagnia lungo i canali e nel fresco delle tombe morte.
Percorso:
Percorreremo via Castelverde fino al bivio per Breda de Bugni, poi a sinistra su pista ciclabile fino a Costa S. Abramo. Vecchia Castelleonese fino al Parametro, a destra per Cortetano fino a riportarci sulla vecchia Castelleonese fino al bivio per Luignano, Annicco (breve sosta). Si riparte per Grontorto, ciclabile per Soresina e sempre in ciclabile arriveremo ad Ariadello. Il ritorno seguendo l’ormai noto tracciato che, su strada sterrata, porta alla località “Tomba morta”, da dove proseguiremo lungo la “pista delle città murate” fino a Genivolta. La vecchia strada comunale, in parte sterrata, ci porterà ad Azzanello (breve sosta, seguendo la ciclabile del Naviglio Civico giungeremo a Casalbuttano(chi vuole può gustarsi un gelato nella ottima pasticceria che tutti conoscono) quindi Ossalengo, Cremona.

Pranzo:

gnocchi, salame, verdure, anguria acqua e 1/4 di vino(facoltativo a pagamento)e caffè il tutto cucinato e servito dai volontari presso il Santuario di Ariadello. Chi volesse preparare qualche dolcetto da condividere lo comunichi.

Per chi non volesse percorrere l’intero tragitto è possibile, in autonomia, il rientro con il treno da Casalbuttano delle ore 16.56 oppure raggiungere il Santuario in auto.

Pagamento quota

obbligatoria all’atto dell’iscrizione presso l’Ufficio mobilità ciclistica aperto SOLO il mercoledì dalle 9.00 alle 12.00, oppure utilizzando Satispay.

Informazioni

il presente programma non costituisce iniziativa turistica organizzata né attività sportiva, bensì attività sociale ricreativa– ambientale svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.
L’iscrizione alle gite è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica. Il D.L. n. 69/2013 all’art. 42-bis prevede che “l’attività ludico-motoria e amatoriale” non richiede certificato medico. Ciò non esclude la raccomandazione di rivolgersi al medico curante nei casi in cui si passi dalla sedentarietà ad uno stile di vita particolarmente attivo.

Prenotazioni

telefonare al capo gita Donatella Panzi 3381800465 o a Vanni Maffezzoni 3393226338

Termine Iscrizioni

08 agosto 2018

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.