Saronno:ferrovia dismessa cercasi

Mappa non disponibile

QUANDO: 11/03/2018
DOVE: parco del Lura
GPS: Long. 0 - Lat. 0
REFERENTE: Donatella 3381800465
RITROVO: ore 7.15 davanti alla Stazione Ferroviaria di Cremona

PARTENZA: 07:15
RITORNO: 18:30
DIFFICOLTA': Medio
PERCORSO: In bici Km 30.
MEZZO DI TRASPORTO: Treno



Annullata per maltempo

Il mattino visita al cinquecentesco Santuario Beata Vergine dei Miracoli (500 mt dalla stazione FNM) con importanti opere di Gaudenzio Ferrari (cupola con angeli musicanti) e Bernardino Luini (altare, presbiterio e abside). Ci si reca poi, attraversando il centro di Saronno (vista chiesa secentesca di San Francesco e annesso convento), al Parco del Lura in direzione nord, toccando all’interno del Parco e nella Valle del torrente Lura i paesi di Rovello, Rovellasca, Lomazzo, per arrivare a Bregnano e infine Puginate (fine Parco). Si attraversa su ponti in un paio di punti caratteristici il torrente; In caso di bel tempo, all’arrivo bella vista della cerchia prealpina rappresentata dalle montagne del comasco. Ritorno in leggera discesa sino a Saronno, dove andremo vedere il tratto di ferrovia dismessa Saronno-Seregno coi suoi due caratteristici ponticelli in mattoni e granito (1887) e ponte in ferro sulla linea Milano-Saronno (1982) che FIAB Saronno ha chiesto dal 2012 sia riutilizzata in chiave sostenibile e rispettosa dello storico tracciato. Se ci sarà tempo visita alla Chiesa di San Francesco che si trova a 100 mt. dalla stazione FNM.

In treno

Partenza: alle ore 7.33 e arrivo a Saronno alle 9.24
Ritorno: alle 16.36 e arrivo a Cremona alle ore 18.18

Percorso in bici

Ondulato su fondo sterrato buono con calcestre. Non è impegnativo, tranne la salita tra Lomazzo e Puginate (pendenza 6/8%) ma lunga solo circa 300 metri.

Pranzo

A Puginate presso la trattoria Stube La Posta con possibilità di pranzo al sacco (consumando bevande) o pranzo (salamelle, costate, pizzocheri, cinghiale, ecc.)

Numero massimo in treno 15 persone

Informazioni

Il presente programma non costituisce iniziativa turistica organizzata né attività sportiva, bensì attività sociale ricreativa– ambientale svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.
L’iscrizione alle gite è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica. Il D.L. n. 69/2013 all’art. 42-bis prevede che “l’attività ludico-motoria e amatoriale” non richiede certificato medico. Ciò non esclude la raccomandazione di rivolgersi al medico curante nei casi in cui si passi dalla sedentarietà ad uno stile di vita particolarmente attivo.

Prenotazioni

presso Uffico Mobilità Ciclistica P.zza Roma il Mercoledì e il Venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e il Giovedì dalle 17.00 alle 19.00 oppure telefonare al 0372.30066

Termine Iscrizioni

giovedì 8 marzo 2018

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.