Come scegliere la bicicletta più adatta per te

L’acquisto di una bicicletta nuova è un momento importante perché sarà il tuo futuro, fatto di spostamenti quotidiani in città, di brevi passeggiate, di lunghi viaggi, di faticose salite e delle tue vacanze più belle.
Ecco perchè è molto importante conoscere pochi e semplici passi per fare la scelta giusta.

1. Decidi cosa devi fare con la bici

Prima di tutto partire dalla funzionalità e chiederci “che tipo di ciclista sono”? “Che percorsi voglio affrontare?” “Quante volte userò la bici?” “Sarò sempre solo o pedalerò in compagnia?” “Che tipo di utilizzo farò della bicicletta?”

2. Identificare il settore adatto a noi

  • Se userò la bici per fare la spesa e qualche gita breve magari con la famiglia, la maggior parte delle volte su pista ciclabile, su asfalto, una normale bici comfort o da passeggio diventa la scelta migliore.
  • Se userò la bici per recarmi al lavoro, perché sono pendolare, faccio qualche gita su strade con asfalto o leggero sterrato, allora una bella City Bike potrebbe essere la scelta più azzeccata. Se nel tragitto casa-lavoro il percorso da fare tutti i giorni presenta qualche salita, meglio un modello più sportivo (mountain bike o ibrida) più leggera e con qualche rapporto in più, magari con un ammortizzatore e sicuramente con un portapacchi per borse più o meno capienti, e forse ci scappa un pensiero ai nuovi modelli con pedalata assistita.
  • Chi deve effettuare spesso spostamenti con il treno, per pendolarismo da lavoro, è consigliabile scegliere una bici pieghevole, facile da chiudere e da caricare, anche in auto, sulla metro o sugli autobus. Partire alla scoperta di una bella città d’arte, con un paio di pieghevoli nel bagagliaio dell’auto può essere utile e divertente per girare liberamente con il partner nelle vie del centro storico, senza limitazioni di sorta.
  • Può capitare, talvolta, di incontrare persone che per il tragitto casa-lavoro, pensando al limitato utilizzo cadono nella tentazione del “risparmio” dell’offerta all’Ipermercato senza calcolare che i costi ridotti equivalgono spesso ad una guidabilità altrettanto risicata (cosa che può scoraggiarne l’utilizzo dopo 3-4 uscite). Altre persone, invece, non spiegando bene le motivazioni dell’acquisto al negoziante magari escono con una mtb super ammortizzata solo per andare in stazione!

3. Definire il budget di spesa

Scoprire cosa offre il mercato e porsi un tetto massimo di spesa ancora prima di scegliere la marca e il modello permette di risparmiare tempo. Importante è anche definire il tipo di acquisto da effettuare: negozio, online, annunci dell’usato.

Quando si decide la cifra massima di spesa, è utile considerare non solo i soldi per l’acquisto della bici, ma anche quelli per eventuali accessori (borse, abbigliamento tecnico, luci, casco, GPS).
Una volta deciso, comunicate al vostro partner una cifra che sarà la metà di quella reale, perché non esiste al mondo una persona che abbia mai detto alla propria metà il vero prezzo di una bici! (scherzo, ma con un fondo di verità).

Telaio, materiali, numero di marce e tipo di cambio sono tutti fattori che concorrono a determinare il prezzo di una bicicletta. Ecco cosa aspettarsi in base alle fasce di prezzo:

  • € 300 - € 500: telaio robusto in alluminio, forcella rigida o sospensione anteriore di base, trasmissione cambio di ampia portata (7-24 velocità), freni sul cerchio o freni a disco con azionamento a cavo.
  • € 500 - € 1.000: migliore sospensione anteriore, freni a disco idraulici su alcuni modelli, cerchi più leggeri e pneumatici da strada.
  • € 1.000 - € 2.000: telai più leggeri, in alluminio o carbonio, migliori sospensioni, freni a disco idraulici sulle 2 ruote (eccetto alcuni bici da strada), ruote e pneumatici ancora più leggeri e performanti.

Individuare la “nostra” bici

Dopo aver capito di cosa abbiamo veramente bisogno, su che tipo di bici concentrarci e che spesa affrontare, inizia la parte più bella: la ricerca della futura “compagna” di vita e per la vita.
È giusto visitare i siti delle case produttrici ma è anche bello girare per negozi alla ricerca di marchi famosi o poco conosciuti, facendosi sempre supportare da personale qualificato, ma non dimenticate mai il detto degli antichi romani “virtus in medio stat” ovvero cercare di mantenere un corretto equilibrio, non farsi prendere troppo la mano da recensioni pubblicate qua e là. Spesso una valutazione 5 stelle o una definizione tipo “un mezzo onesto ma nulla di che” possono portare confusione e non si sa più a chi credere. Per questo, una volta decisi uno, due o tre modelli diversi che possono corrispondere alle nostre esigenze, la prima cosa da fare è calcolare la taglia adatta a noi e poi salire in sella.

Scegli sempre un negozio specializzato per acquistare la tua nuova Bici

Sebbene grandi magazzini offrano prodotti a prezzi competitivi, solitamente questi sono scarsamente assemblati e l'esperienza che regalano è pari al prezzo cui le acquisti, quindi “economica”.

Nessun commento ancora

Lascia un commento