Messaggi recenti: Donatella Panzi

Bike to Work Challenge

FIAB porta in Italia la sfida tra luoghi di lavoro, con il progetto europeo BikeToWork.

Con la “Bike Challenge 2016” andare al lavoro in bicicletta è ancora più divertente.

Dal 16 settembre al 31 ottobre torna la competizione gratuita che premia la partecipazione di dipendenti e collaboratori.

In arrivo anche la certificazione per le aziende “bike‐friendly”
Milano, 14 luglio 2016 – Incentivare le aziende a promuovere, tra i dipendenti, l’uso quotidiano della bicicletta nei tragitti casa‐lavoro e a diventare, esse stesse, bike‐friendly. Questi, in sintesi, gli obiettivi del progetto europeo BikeToWork, portato in Italia da FIAB‐Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

Attraverso BikeToWork, FIAB mette a disposizione di realtà imprenditoriali pubbliche o private di ogni dimensione una campagna che valorizza tutti i vantaggi dello spostarsi sulle due ruote e un servizio di consulenza per aiutarle ad attrezzare le proprie sedi per accogliere meglio chi usa la bici.

Momento centrale di tutta la campagna è Bike Challenge 2016, la competizione divertente e gratuita rivolta alle aziende, ai loro dipendenti e collaboratori: una vera e propria gara tra luoghi di lavoro che durerà dal 16 settembre al 31 ottobre. L’edizione di quest’anno vede l’esordio della prima sfida nazionale ‐ Bike Challenge Italia ‐ a cui possono aderire aziende e dipendenti di tutta la Penisola, accanto alla seconda edizione della Bike Challenge Milano che, lo scorso anno, ha coinvolto 92 imprese e oltre 2.000 persone, per un totale di 300.000 km in bicicletta in ben 20.262 ‘pedalate’.

Partecipare alle sfide Bike Challenge 2016 è coinvolgente e alla portata di tutti: basta pedalare almeno 10 minuti, ovunque (sul tragitto casa‐lavoro o nel tempo libero), e registrare la propria pedalata.

Quattro i passi fondamentali per aziende e lavoratori che vogliono partecipare alla gara:

1) iscriversi su www.biketowork.it o con l’APP LoveToRide (in italiano), è gratis;
2) pedalare almeno 10 minuti, registrando la pedalata tramite l’APP LoveToRide o sul sito biketowork.it;
3) convincere tanti colleghi a “mettersi in sella”;
4) vincere i premi.

Saliranno sul podio le aziende (in gara per categorie in base alla dimensione) che metteranno in sella la maggior percentuale di lavoratori e la realtà che saprà invogliare chi non è abituato a usare la bicicletta. Saranno premiati anche i migliori “ambasciatori” delle due ruote, coloro, cioè che coinvolgeranno più colleghi nell’esperienza del biketowork . “Obiettivo della Bike Challenge, infatti, è stimolare le persone a provare, almeno una volta, ad andare in bicicletta, per scoprire come sia piacevole, veloce, economico e sostenibile spostarsi in città sulle due ruote, e come possa diventare una sana abitudine” – spiega Francesco Baroncini, direttore FIAB.

Tanti i premi in palio per l‘edizione 2016, conquistati o estratti a sorte tra i partecipanti che utilizzeranno l’APP LoveToRide, tra cui molti soggiorni in tutta Italia offerti dal circuito Albergabici.it.

Il 16 settembre, avvio della Bike Challenge 2016, è il primo giorno della Settimana Europea della Mobilità e 3^ Giornata Nazionale BikeToWork promossa da FIAB, ma l’invito è quello di continuare a pedalare tutto l’anno e di condividere le proprie esperienze su www.biketowork.it e sulla APP. La costanza sarà premiata, alla fine dell’anno, con l’estrazione dei premi mondiali LoveToRide, tra cui un viaggio in Nuova Zelanda.
Un’altra componente importante del progetto FIAB‐BikeToWork è la consulenza e l’audit che porta alla certificazione di azienda bike‐friendly, in base a parametri condivisi a livello europeo. La conquisteranno le organizzazioni che adottano politiche in grado di incentivare l’uso della bicicletta e che rendono le proprie sedi accoglienti per i ciclisti dotandole, ad esempio, di adeguati parcheggi o anche di spogliatori e docce.

“FIAB ha aderito e portato in Italia il progetto europeo BikeToWork già dallo scorso anno perché è un’iniziativa che promuove e trasmette valori su cui la Federazione è attiva da tempo sia a livello istituzionale e politico (un esempio su tutti la battaglia per far riconoscere la copertura assicurativa INAIL dell’”infortunio in itinere” anche per chi utilizza la bicicletta per andare al lavoro) sia logistico e operativo (come il supporto alle imprese che vogliono entrare in CIAB, il Club Aziende Amiche della Bicicletta, che garantisce la copertura assicurativa RC bici a tutti i dipendenti) – commenta Giulietta Pagliaccio, presidente nazionale FIAB. – Recentemente abbiamo inoltre fornito la nostra consulenza a realtà pubbliche e private nelle richieste dei finanziamenti per i progetti di bike‐to‐work e bike‐to‐school previsti dal Collegato Ambientale. Per il terzo anno consecutivo, infine, FIAB promuove, nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità, la Giornata Nazionale del BikeToWork che quest’anno sarà venerdì 16 settembre in tutta Italia, proprio in coincidenza con l’inizio della Bike Challenge 2016”.

Per informazioni e iscrizioni alla Bike Challenge 2016: www.biketowork.it Facebook BikeToWork FIAB: https://www.facebook.com/LovetoRideItalia

Per altre informazioni sul progetto europeo BikeToWork:
Giulia Cortesi ‐ Project Manager ‐ g.cortesi@fiab‐onlus.it ‐ 348 0490150
Valeria Lorenzelli ‐ Challenge Manager – v.lorenzelli@fiab‐onlus.it ‐ 347 1716538
Sito ufficiale FIAB‐Federazione Italiana Amici della Bicicletta: www.fiab‐onlus.it

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

INFORMAZIONI GENERALI BIKE CHALLENGE ITALIA in PDF
INFORMAZIONI PER IL LAVORATORE BIKE CHALLENGE ITALIA in PDF

Dal 16 al 22 settembre torna la “Settimana Europea della Mobilità…in bicicletta”

GIOVEDI' 8 SETTEMBRE ORE 10 conferenza stampa congiunta Fiab e Comune di Cremona presso Ufficio della Mobilità ciclistica P.zza Roma Casetta ex custode Siete invitati alla presentazione di tutti gli eventi della settimana della mobilità... in bici la Settimana della Mobilità è l'occasione per promuoverne ed incentivare l’utilizzo dei mezzi di trasporto alternativi all’auto privata.…
Per saperne di più

Cordoglio e vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto

Anche FIAB esprime cordoglio e vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto di quest'oggi. Tra pochi giorni partirà la Bicistaffetta lungo la Ciclovia Adriatica e transiteremo anche nella Regione Marche e nella zona di Ascoli Piceno: sarà quella l'occasione per portare anche in bicicletta la solidarietà di FIAB ad una terra e una popolazione conosciuta per…
Per saperne di più

La bici gratis sui traghetti

La Presidente di FIAB Giulietta Pagliaccio ha firmato in queste ore una nuova importante convenzione che permette ai soci FIAB di risparmiare sui traghetti per la Croazia e su quelli in partenza dalla Campania per le isole. Grazie alla convenzione la SNAV Collegamenti Marittimi, viene riconosciuto ai soci FIAB in regola con il tesseramento 2016…
Per saperne di più

Torna la bicicletta nel decreto per la mobilità sostenibile?

Ricordate il famoso collegato ambientale che tanto ci aveva entusiasmato alla fine dello scorso anno? Nei mesi scorsi, poi, venne prodotto uno "Schema di decreto ministeriale concernente il programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro” dove purtroppo la bicicletta era quasi scomparsa. Il documento ci aveva lasciato l'amaro in bocca (si veda Comunicato…
Per saperne di più